A Gavoi l’Associazione Malik e l’ONG egiziana OYOUN MASR insieme per un progetto internazionale ed interculturale

Si intitola “Sherden Youth” il doppio scambio giovanile internazionale che sarà realizzato, nei mesi di giugno e dicembre, a Gavoi e Alessandria d’Egitto e coinvolgerà complessivamente quaranta giovani e accompagnatori sardi ed egiziani con età compresa tra i 18 ed i 25 anni. L’iniziativa, coordinata da Malik E.T.S. e finanziata dal Programma Erasmus+, con il contributo della Regione Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport) e del Comune di Gavoi, intende promuovere un maggior confronto e dialogo tra giovani euro-mediterranei appartenenti a culture diverse ma interconnesse.

Dal 19 al 23 giugno, tra le case in granito e le vie colorate del borgo barbaricino, saranno realizzate attività di presentazione, valutazione, confronto, team building, dibattiti itineranti sul tema del dialogo interculturale e interreligioso, interviste sui luoghi comuni, attività di video making/editing, serate multiculturali, laboratori artistici e culinari e tavole rotonde. Domenica 19 giugno i giovani saranno accompagnati nella scoperta dell’archeologia locale, nuragica e pre-nuragica, e del territorio dagli ambasciatori della cittadinanza attiva che partecipano al progetto Mo.Co.Re., coordinato dal Comune di Oniferi e finanziato dall’ANCI e dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e volto a stimolare il protagonismo giovanile nella dinamica di rilancio dei territori.
Di pomeriggio, nei locali de Sa Caserma Betza, dove è allestita la mostra fotografica “Gavoi espone TPS#3”, curata da Marco Delogu e promossa dall’ associazione “Lakana_del mondo cittadini”, si svolgerà l’incontro dibattito “Sardegna ed Egitto tra storia, cultura e rotte marittime”.
Sono previsti interventi, on line e in presenza,

Prof. Giovanni Ugas, autore del libro “Shardana e Sardegna”,

Pierpaolo Vargiu, presidente dell’Associazione “Sardegna verso l’Unesco”,

Nicola Dessì, archeologo,

Pierluigi Montalbano, Presidente dell’Associazione Culturale Honebu,

Essa Eskander, Direttore dell’Osservatorio per il Mediterraneo di Eurispes,

Mahmoud Shaaban Abdelrahaman, membro del Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti ed esperto di Unesco e Capacity Building, Monia Franceschini e Paola Pau, Project manager e Presidente del Consiglio municipale di Roma Capitale.

L’incontro sarà trasmesso anche in streaming, nella pagina Facebook e Youtube dell’Associazione Malik