L’amministrazione comunale di Gavoi, in occasione del “25 Aprile”, ha voluto ricordare tutte le Donne della resistenza. Con un ricordo particolare, a pochi mesi dalla scomparsa, di Lidia Menapace, per le sue lunghe battaglie politiche e sociali.

Lidia Menapace giovanissima prese parte alla Resistenza come staffetta partigiana e nel dopoguerra si impegnò nei movimenti cattolici, in particolare con la FUCI – Federazione Universitaria Cattolica Italiana.

Credeva nella partecipazione e nella politica vissuta dal basso. Da staffetta partigiana alla prima Democrazia cristiana, fino a Rifondazione comunista, una lunga militanza politica

Il post del “25 Aprile” della amministrazione comunale di Gavoi

Angela Maria, Ivana e Rosangela, a nome di tutta l’amministrazione comunale di Gavoi, ricordano nella Giornata del 25Aprile, tutte le Donne della Resistenza.
A pochi mesi dalla scomparsa di Lidia Menapace, onorano le sue lunghe battaglie politiche e sociali.
“Lidia, sei stata testimone della Resistenza, della Speranza, della Rinascita, incoraggiando Tutte le Donne ad andare avanti e lottare per una società più giusta ed inclusiva, attraverso l’utilizzo della parola come forma suprema del comunicare.
“Violenza e non violenza non cadono dal cielo e nemmeno da Hitler e Gandhi: sono sempre in mezzo a noi.
Quando ci sono lotte anche forti, ma motivate con richieste di giustizia, dentro di noi si sveglia Gandhi, ma quando le coscienze sono fosche e annebbiate e i confini morali scompaiono, allora dentro di noi si sveglia Hitler: meglio lottare e spingerlo fuori dalla storia.”
✔Il sindaco Salvatore Lai
✔L’amministrazione comunale di Gavoi

fonte post pagina facebook: