Gavoi Politica a Gavoi 

ALCOL E GIOCO D’AZZARDO “APRE IL CENTRO DI ASCOLTO A GAVOI”

Oggetto: A Gavoi un Centro d’Ascolto e informazione per i disagi legati a alcol, gioco d’azzardo e altri comportamenti a rischio

Apre i battenti a Gavoi un Centro d’Ascolto e Informazione per disagi legati a consumo di alcol, gioco d’azzardo e tutte le sofferenze a essi correlate.

L’iniziativa, partita dall’Assessorato Benessere Sociale, dall’Ufficio dei Servizi Sociali e dai CAT (Centri Alcologici Territoriali), nasce dall’esigenza di promuovere la salute e gli stili di vita e comportamenti atti a preservarla, con azioni sistemiche che vadano ad intrecciarsi per giungere a risultati concreti. Il Centro sarà ospitato al 2° piano della Casa Maoddi, in Via Sant’Antioco. Gli incontri e il servizio d’ascolto, indirizzo e informazione sono rivolti a chiunque, nel territorio allargato della Barbagia, ritenga di essere toccato da tali problematiche, ai familiari e a tutti i cittadini in genere. Il servizio avrà cadenza settimanale: ogni venerdì dalle 16 alle 18. Il centro lavorerà secondo il metodo Hudolin seguito dai Club Alcologici Territoriali (CAT) che oltre ad occuparsi del disagio legato al consumo di alcol interviene anche a contrastare altre sofferenze. Una strategia relazionale che tocca tutti i soggetti coinvolti nella problematica: il singolo, la famiglia e la rete naturale. Tutto il lavoro di confronto, dialogo, accompagnamento all’emancipazione e al cambiamento è ovviamente coperto da massima riservatezza. Un approccio educativo ampio che tocca tutta la comunità dunque. La vera finalità dei CAT, infatti, non è la semplice “sobrietà” del singolo ma la continua maturazione delle famiglie ed il cambiamento della cultura generale della comunità tutta.

“Già in seno ai tavoli del Programma Partecipato e poi in Commissione Benessere Sociale i cittadini hanno fortemente richiesto maggiore sostegno alle persone che soffrono a causa delle dipendenze di ogni genere – esordisce Enrico Mura, Assessore del Benessere Sociale -. Così, oltre all’azione quotidiana espletata dal Servizio Sociale Comunale, come primo riferimento per i cittadini, e dai servizi territoriali specialistici della Assl (Serd), già nel marzo scorso abbiamo passato in consiglio sgravi alla TOSAP per le attività commerciali virtuose che dimostrassero la non presenza o rimozione delle slot machine e di tutti i dispositivi per il gioco d’azzardo al fine di generare un ambiente non agevole per le ludopatie. Oggi – prosegue Mura – inauguriamo un percorso rivolto alle persone toccate dalle dipendenze, ove possano essere affiancate e sostenute, assieme ai familiari, al fine di affrontare una problematica che ha profondi risvolti sanitari e sociali e colpisce tutte le fasce della popolazione. A breve, inoltre, la tematica delle vecchie e nuove dipendenze sarà affrontata da esperti e operatori del settore in un seminario voluto dalla Commissione Benessere Sociale. Crediamo che anche questi – chiude l’Assessore – siano piccoli passi verso una comunità sempre più consapevole e solidale”.

Chiunque fosse interessato ai percorsi educativi e alle attività del Centro d’Ascolto può recarsi direttamente al centro negli orari indicati o contattare l’Assistente Sociale del Comune di Gavoi Dott.ssa Maria Rosa Curreli (tel. 078453197, 078453633, 0784529069, email servizisociali@comune.gavoi.nu.it) e il signor Luciano Pirinu (tel. 3471190198, email:lucianopirinu@libero.it.

Data 24/10/2017

L’Amministrazione Comunale di Gavoi

Commenta l'articolo con FB

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi