#2 SECONDA RISPOSTA

RISPOSTA #2 SUL BILANCIO DI PREVISIONE #AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GAVOI

AL GRUPPO CONSILIARE  DI “COMUNIDADE”

GAVOI

Nostro malgrado siamo costretti ad intervenire sul vostro ultimo “post” inerente il bilancio del nostro Comune. La verifica di cassa effettuata qualche giorno dopo il nostro insediamento, con i conti fotografati al 24/10/2020, alla presenta dell’ex Sindaco, del responsabile dei servizi finanziari, del revisore dei conti e del Sindaco salvatore Lai, hanno appurato che la situazione di liquidità godeva di buona salute poiché riportava una giacenza di circa 2,5 milioni di euro.

Questo indicatore di liquidità è da considerarsi buono, senza illudersi, come è stato fatto intendere in modo subdolo dalla ex maggioranza, che possa rappresentare tutte le complessità che accompagnano il documento contabile. L’abbondante liquidità è dovuta fondamentalmente agli impegni presi ma non ancora liquidati, all’avanzo di amministrazione vincolato e non ed infine alla grossa mole di residui attivi e residui passivi.

Quando abbiamo sottolineato “deserto finanziario” volevamo puntualizzare la situazione contabile di competenza del bilancio 2020 che alla fine di ottobre, in coincidenza con il nostro insediamento, registrava quasi tutti i capitoli di spesa esauriti e di fatto questo impediva di assumere impegni in qualsiasi direzione. Tant’è che alla prima emergenza assai delicata (pandemia da covid-19) siamo stati costretti ad attingere all’avanzo di amministrazione (trattasi di spese correnti), possibile solo in casi di straordinaria circostanza previa autorizzazione dell’organo superiore. Di fatto la nostra Amministrazione, per i mesi di novembre e dicembre, è stata fortemente condizionata dalla disponibilità di risorse finanziario sul piano strettamente della competenza. Finalmente con l’approvazione del bilancio di previsione 2021 ci sarà una netta separazione delle responsabilità senza scomodare artifizi sui conti comunali di competenza.

La Comunità sicuramente ci giudicherà sulla realtà dei fatti programmati ed eseguiti e non sul mondo virtuale che tanti danni ed incomprensioni sta determinando.

IL SINDACO SALVATORE LAI

SEGNALATO DALLA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GAVOI

#1 PRIMA RISPOSTA

Nei giorni scorsi l’opposizione in consiglio comunale [Comunidade] in un post in Facebook e una lettera al Sindaco, ha segnalato il ritardo nella approvazione del Bilancio di Previsione. Oggi l’amministrazione comunale di Gavoi [GavoiFutura], risponde, evidenziando, il rispetto dei termini di legge, l’attivismo della amministrazione nonostante aver ereditato un bilancio con risorse esigue.

Qui sotto la risposta.

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SUL BILANCIO DI PREVISIONE

Al capo gruppo di Comunidade in consiglio comunale di Gavoi Luca Sedda

Caro capo gruppo, la rassicuro che il consiglio comunale verrà messo nella condizione, in tempi brevi, di esaminare e approvare il bilancio di previsione 2021 e il triennale 2021- 2023. Lo fa all’interno dei tempi previsti dallo Stato, 31 marzo 2021, il quale giustifica lo slittamento per sua difficoltà a dare certezza sui dati finanziari relativi ai trasferimenti a favore dei comuni.

La stessa Regione Sarda non ha ancora approvato il suo bilancio e quindi anch’essa non è nelle condizioni di dare dati certi sui trasferimenti agli Enti locali, a valere sul fondo unico.Al momento quindi i comuni non hanno contezza di quanto verrà trasferito loro da Stato e Regione.

Ciò ha portato la stragrande maggioranza dei comuni sardi a non approvare finora i bilanci comunali così come il nostro, per i quali come ho sottolineato la data ultima è il 31 marzo. Neanche l’unione dei comuni né il Bim Taloro che qualche risorsa possono mettere a disposizione, hanno deliberato i propri bilanci.

È vero che presumibilmente Stato e Regione non si discosteranno da quanto finora trasferito per cui i bilanci comunali si possono fare e approvare ma avere una maggiore contezza delle cifre statali e regionali è buona cosa per programmare gli interventi con maggiore precisione.

Non vi è dubbio che se Stato e Regione la tirano per le lunghe, i comuni hanno il dovere di dotarsi del proprio bilancio, attenendosi nella spesa a principi di ragionevolezza, oculatezza e prudenza.

Non vi è dubbio che i bilanci comunali hanno pochi margini di manovra ed è bene che le amministrazioni comunali si facciano sentire, quanto meno a livello regionale ma non solo, perché i trasferimenti siano aumentati anche in considerazione degli accresciuti bisogni sociali dei cittadini e imprese, derivanti dalla grave crisi che colpisce le comunità.

In questo senso ho parlato con il Presidente dell’associazione regionale dei comuni Sardi perché si faccia portatore di proposte in tal senso.

Allo stato attuale i comuni hanno bilanci ingessati e con pochi margini di manovra.

Sono le risorse comunitarie, quelle del recovery found, previste per l’Italia, quelle regionali a dare senso alla parola programmazione. E in questo senso l’amministrazione comunale di Gavoi sta lavorando, dentro una dimensione anche territoriale, a progetti di grande qualità e ampiezza.

Presenteremo in consiglio comunale queste proposte. Di fatto l’amministrazione comunale si è insediata ai primi di Novembre, in ritardo di ben 5 mesi sui tempi normali di inizio della legislatura che, causa COVID, ha subito uno slittamento notevole.

Ci siamo trovati a fine anno, con risorse insignificanti che non ci hanno impedito di portare avanti iniziative programmatiche importanti: screening di massa, iniziative sulla difesa dell’ospedale di Nuoro, sulla medicina territoriale, sulla scuola e attività produttive con lo sportello impresa.

Non ci siamo mossi alla cieca ma con alle spalle una elaborazione programmatica, una capacità di ascolto della gente, una attitudine a risolvere tanti problemi irrisolti, a riprendere rapporti con i comuni del territorio.

Quello che mi dispiace sottolineare è che abbiamo trovato risorse scarsissime, quasi un deserto finanziario.

Cordiali saluti Il SindacoSalvatore Lai

SEGNALATO DALLA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GAVOI