Grazia all’agenzia regionale Forestas

Questi frutteti sono distribuiti in 5 diverse aree, con oltre 2000 piante tra cui: ciliegi, peri, meli e noci.

È una porzione del cantiere forestale di Gusana, dove Forestas procede con un intervento di ingegneria naturalistica per riportare bellezza e Natura in quelle sponde rimaste senza vegetazione.

Le cure colturali sono molto importanti nei primi 3-4 anni di vita dei nuovi impianti: nell’infanzia e nell’adolescenza vegetale la pianta deve essere curata, in un terreno libero da erbacce infestanti e dissodato per evitare crepe da cui, nel periodo estivo, il caldo potrebbe disidratare la pianta. Con una certa frequenza, o almeno quando il terreno mostra i segni dell’arsura, dare acqua.

Così, oltre al presidio antincendio, nel cantiere forestale di Gusana Forestas ci si prende cura del paesaggio e del territorio circostante: mantenere ed avviare a maturità ettari di piante da frutto che con il tempo restituiranno in bellezza le cure ricevute.

foto F. Orrù