Il Bando è stato riproposto anche per il 2019/2020

Borse di studio per incentivare la donazione del sangue, sensibilizzare e avvicinare i giovani a un gesto non sempre scontato e spontaneo, ma che in Sardegna rappresenta per il sistema sanitario una necessità di prim’ordine. Così l’Avis di Gavoi, in linea con gli indirizzi dell’associazione, anche quest’anno ha consegnato, nel corso di un consiglio direttivo che si è tenuto il 21 dicembre scorso, i premi per i ragazzi diplomati nel 2019, più generosi. «All’ordine del giorno c’era anche la presentazione e approvazione del Bilancio preventivo 2020 – spiegano dal direttivo Avis di Gavoi –, ma sopratutto la consegna delle borse di studio comunali 2018/2019 e il rinnovo delle Borse di Studio anche per l’annualità 2019/2020».

Ad essere premiati in una breve e partecipata cerimonia sono stati i gavoesi Antonio Maoddi, Laura Mastio e Michele Pira e l’ollolaese Antonio Luigi Bussu. Premi che rappresentano «un incentivo – spiegano ancora dall’associazione – e uno strumento di proselitismo per avvicinare i giovani alla prima donazione della loro vita».

Durante l’appuntamento il presidente e il direttivo hanno annunciato il rinnovo del bando anche per l’anno scolastico 2019/2020 per le borse di studio dell’Avis comunali rivolte a maggiorenni che conseguiranno il diploma nell’estate del 2020 e avranno donato almeno una volta. «I prossimi appuntamenti con la donazione – annunciano dall’associazione – sono per sabato 1 febbraio a Gavoi e domenica 29 marzo a Ollolai.

Nel mezzo si svolgerà l’assemblea annuale dei soci che delibererà il Bilancio consuntivo e il programma del 2020. Vogliamo ringraziare e augurare buone feste a tutti i donatori di Gavoi, Ollolai e Lodine che ogni anno sono sempre presenti alle nostre chiamate per la raccolta del sangue».

(Michela Columbu articolo: Nuova Sardegna Online)

Articolo della Nuova Sardegna Michela Columbu