8ª giornata di andata del Campionato di Eccellenza Sardegna

GHILARZA -TALORO GAVOI: 2-0- Pili e Pusceddu

Arbitra Matteo Manis di Oristano (Martino Fadda di Carbonia e Pietro Fae di Ozieri)

GHILARZA: FADDA, SPANU, GADDEO, PILI A., CHERGIA, DESSOLIS, ATZENI, PUSCEDDU, IBBA, PINNA, BOI. ALLENATORE MURA –

TALORO GAVOI:  PILI, CAMARA, PITTA, SECCHI, PILI L., LITTARRU, CURRELLI, RODRIGUEZ G., RODRIGUEZ L, MELE,  ALLENATORE ROMANO MARCHI – A DISPOSIZIONE: CIBEI, ATZENI, FALCHI, FRAU, DETTORI L., LAVRA, MURA, SABA, SORU

Disarmante sconfitta. Rigore contro molto contestato e un gol in contropiede nel finale condannano il Taloro alla ennesima sconfitta per 2-0.

I gavoesi resistono solo un tempo contro un Ghilarza sornione, rossoblù che scendono in campo con uno schieramento prudente, Marchi lascia in panchina Falchi e Atzeni. In campo i due fratelli Rodriguez, unica punta Littarru.

Primo tempo termina 0-0 con due occasioni da gol neutralizzate dall’ex Fadda, Nel secondo tempo, stesso copione, con il Taloro che gestisce facilmente e Ghilarza che tenta il colpaccio.

Il colpaccio arriva al 30′ minuto, grazie ad un calcio di rigore, molto contestato dai gavoesi, A. Pili dal dischetto non sbaglia. Nei 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro il Ghilarza raddoppia con Pusceddu, il Taloro portiere compreso erano in area avversaria nel tentativo di pareggiare, in azione da calcio d’angolo, 2-0 e tutti a casa.

La situazione del Taloro sempre più grave, meglio non guardare la classifica, la crisi ormai è anche motivazionale e non solo tecnica. Non si conoscono decisioni della dirigenza.

Unica cosa certa, domenica 10 novembre, la prossima partita, contro una diretta concorrente per la salvezza, si giocherà a Fonni.

Statistica alla mano, sono già tre le sconfitte consecutive, tutte e tre con il classico risultato all’inglese 2-0- Peggior difesa con 18 reti subite, come il Bosa, che però ha 13 punti.

Prossima partita, Taloro contro il La Palma M.U., oggi vittoriosa contro l’Arbus. Scoramento generale di tifosi e dirigenza.

CAMPO MARISTIAI – TEMPO PERMETTENDO DIECI GIORNI E TUTTO SARA’ TERMINATO – PER GIOCARCI NON PRIMA DEL 15 DICEMBRE.

  

SEMPRE UTILE RICORDARLO…Ale Taloro Alè