Ci ha lasciato il nostro caro amico Giorgio Todde. Scrittore, medico oculista, attento e oculato difensore di tutto l’ambiente sardo, contro un uso indiscriminato del suolo. Ho avuto la fortuna di conoscerlo nel novembre del 2003 quando con altri scrittori, Giulio Angioni, Michela Murgia, Flavio Soriga, Marcello Fois e altri amici di Gavoi, ci incontrammo nella sala giunta del Comune di Gavoi per parlare di un progetto culturale correlato alla ideazione del festival della letteratura in Barbagia.

L’Associazione culturale ”L’Isola delle Storie” venne costituita nel marzo del 2004 e i giorni 1,2,3,4 Luglio si tenne la prima edizione del “Festival della Letteratura”, presieduta da Giorgio Todde. Le prime edizioni che hanno consentito la realizzazione di una solida piattaforma culturale sono state coordinate da Giorgio che, successivamente, passò il testimone all’attuale Presidente Marcello Fois fino ad arrivare alla sedicesima edizione con l’interruzione di quella del 2020, causa di forza maggiore (covid-19). Un professionista a tutto tondo che ha dato lustro alla Sardegna nel mondo con i suoi romanzi noir (basta ricordare il medico protagonista imbalsamatore Efisio Marini). Moltissimi dei suoi libri sono stati tradotti in Spagna, Francia, Russia, Olanda, Germania e Brasile.

Noi a Gavoi lo ricordiamo come una persona speciale, sempre attento alle dinamiche di comunità, disponibile all’ascolto, attento osservatore e acuto ideatore di sensibilità culturali, sempre con sguardi alti di straordinaria valenza. Abbiamo perso un autentico amico e un grande saggio, ci consola il suo “ patrimonio”lasciato in eredità alle future generazioni e la sua idealità che non morirà mai. Che la terra ti sia leggera, Giorgio.

Salvatore Buttu, Ex Sindaco di Gavoi.