Hanno avuto inizio nei giorni scorsi i laboratori didattici sulla educazione alimentare promossi dall’Amministrazione Comunale di Gavoi in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Barbagia e con l’Agenzia Laore Sardegna nell’ambito del progetto “Agricoltura, Ambiente, Prodotti locali della Barbagia”. Il percorso formativo, rivolto agli alunni della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria intende promuovere il consumo consapevole del cibo, attraverso laboratori didattici e azioni formative, informative e di gioco con cui si possano apprendere modelli di alimentazione che favoriscano il consumo di prodotti locali, il rispetto dell’ambiente e della cultura alimentare agropastorale.
Sarà la fattoria didattica  Antichi Sapori” ad ospitare e condurre le attività laboratoriali dai titoli suggestivi e succulenti: “Dalla frutta alla confettura”, ” Dal latte al Fiore Sardo” , “Dai cereali al pane: su cogone cun foza e su cogone cun gherdas”. Le attività formative saranno svolte permettendo ai bambini di conoscere e sperimentare in maniera attiva i prodotti agricoli del territorio, la loro trasformazione a diretto contatto con i produttori e i luoghi di provenienza laboratori alimentari per bambini a gavoidegli alimenti.
Il progetto s’inserisce all’ interno di un corredo di azioni che intendono favorire una nuova politica alimentare imperniata su scelte consapevoli sul cibo e sulle abitudini alimentari sane.
Con la stessa finalità, infatti, l’Amministrazione Comunale gavoese ha portato avanti dal mese di ottobre anche l’iniziativa, sempre rivolta agli alunni delle scuole primarie, della Merenda a Kilometro Zero, prodotta e distribuita in loco, in alternativa alle merendine industriali.
L’iniziativa presentata ai genitori e agli insegnanti, partner naturali del progetto, dagli amministratori comunali oltre che a promuovere stili alimentari sani per i più piccoli, vuole creare una vetrina per i prodotti dell’agricoltura e della pastorizia isolana affinché entrino a far parte di un circuito alimentare ed economico diffuso, a partire dalle scuole.
“Attraverso questi interventi – afferma Simona Corona, Assessora della Istruzione – si vuole affermare e promuovere una modalità nutrizionale sana e identitaria che va riconsiderata con maggiore attenzione alla luce dei dati allarmanti sulle patologie legate all’alimentazione in età infantile. Inoltre – conclude l’amministratrice – così si contribuisce a una rivalutazione della qualità dei prodotti locali, alla loro conoscenza approfondita e diffusa e alla costruzione di nuovi spazi economici per i produttori locali”.

13/03/2018 L’Amministrazione Comunale di Gavoi