In merito al trasferimento delle ultime tre dighe, Taloro, Coghinas e Alto Flumendosa, in capo alla Regione, e alla contestuale gestione dal primo gennaio del 2019 di Enas, l’Ente acque della Sardegna…

Io Non avevo dubbi che ENEL avrebbe fatto ricorso alla decisione delle Giunta Regionale di trasferire la gestione delle dighe a Enas.

E’ chiaro che sottrargli la gallina dalle uova d’ oro come il sistema Taloro non piace a nessuno…al contrario a questi territori alla gente che in questi territorio ci vive piace e anche molto.

Finalmente il Consiglio di Stato si è pronunciato. L’acqua e dei SARDI… sembra banale ma negli ultimi 60 anni non è stato cosi, Enel ha fatto il bello e cattivo tempo, prendendo e non lasciando nulla ai nostri territori. Non è finita..è chiaro che sarà una lunga battaglia, ma non bisogna mollare.

Grazie all’assessore che ci ha creduto e grazie a chi a avuto il coraggio di iniziare questa vertenza…che è si economica ma è soprattutto una vertenza di dignità

Segnalato da Antonio Costeri