Attesa la scelta del Consiglio di Lega Dilettanti, che potrebbe decidere la retrocessione o la salvezza della squadra di Gavoi

La notizia è che il Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti, ha stabilito lo stop ufficiale dei campionati, (Eccellenza, Promozione, Prima categoria, Seconda categoria, Terza e settore giovanile, calcio 5, ecc.).

Resta il nodo delle promozioni e retrocessioni, secondo le prime indiscrezioni, la Figc sarebbe propensa a studiare un criterio univoco per scrivere i verdetti e si starebbe indirizzando su quello della cristallizzazione delle attuali classifiche.

I criteri più “gettonati” potrebbero essere:

  • Annullare i campionati o dare comunque dei verdetti
  • Considerare la cristallizzazione delle classifiche o la media punti di ogni squadra
  • Prevedere solo le promozioni oppure anche le retrocessioni

Una volta scelti questi parametri sarà possible capire quali saranno gli scenari probabili:

  • Si fa riferimento all’ultima classifica disponibile per decretare le sole promozioni e retrocessioni dirette
  • La stagione attuale viene annullata, per riprendere in maniera identica la prossima stagione
  • Si fa riferimento all’ultima classifica disponibile per decretare le sole promozioni, ma non le retrocessioni 
  • Si promuovono solo le squadre che hanno un tot di punti di vantaggio senza retrocessioni e si fa una graduatoria di ripescaggi per le altre
  • La classifica di questa stagione influirebbe su quella della prossima stagione
  • Si fa riferimento alla media punti per decretare le sole promozioni e si fa una graduatoria di ripescaggi per le altre 

Taloro che segue con attenzione l’evolversi della situazione, la squadra di Gavoi, con la “cristallizzazione della classifica”, sarebbe salva, in virtù della quartultima posizione occupata all’ultima giornata validamente giocata.

La vittoria sorpasso con il Ghilarza potrebbe essere considerata vittoria salvezza, ma con i debiti scongiuri, si aspetta la decisione ufficiale.

Una stagione iniziata travagliata, si conclude con un verdetto deciso a tavolino, Ale Taloro Alè.

Ale Taloro Alè