Sa-itria-2016Eventi a Gavoi Gavoi 

IL PROGRAMMA DELLA NOVENA DI SA ITRIA 2017

FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI

Inizio Novena Lunedì 24 Luglio

Predicatore Don Gianluca Spione S.D.B

  • dal 24 al 29 luglio S. Messa ore 9.00 e ore 19.00
  • dal 30 Agosto S. Messa ore 9.00 e ore 17.00
  • Mercoledì 2 Agosto S. Messa di Ringraziamento ore 17.00

 

Sa Itria Gavoi

 

PRIMO GIORNO   SECONDO GIORNO   TERZO GIORNO
Signore e Dio onnipotente, che dal roveto ardente hai parlato sul monte Oreb a Mosè perché andasse a liberare il popolo eletto dalla schiavitù dell’Egitto, e hai pure parlato a Maria SS.ma tua Madre perché andasse a riscattare il povero schiavo, facendo scendere dal cielo quella che fu concepita senza macchia di peccato originale e conservò sempre il candore dell’innocenza verginale: ti supplichiamo per l’intercessione della tua Madre Maria SS.ma d’Itria, che la purezza pervada il nostro essere corporeo; che l’anima nostra venga sempre illuminata dal suo candore, che la nostra vita familiare imiti costantemente le sue virtù.
   
O Signore, Padre di misericordia e Dio di ogni consolazione, che con la verga di Mosè hai fatto conoscere al faraone le virtù della tua onnipotenza: ti supplichiamo umilmente, per la mistica verga che è Maria Vergine d’Itria di mortificare le nostre cattive inclinazioni e passioni, di rinunciare al peccato dei nostri cuori, di spezzare tutti i nostri idoli. Concedici la grazia della tua carità misericordiosa, il dono della perseveranza finale, la gloria della vita eterna.
   
Onnipotente signore, Padre pietosissimo dei tuoi figli afflitti, che col popolo d’Israele, durante l’uscita dall’Egitto, “marciavi alla loro testa di giorno con una colonna di nube, per guidarli sulla via da percorrere, e di notte con una colonna di fuoco per far loro luce”, umilmente ti supplichiamo, per la misteriosa colonna di Maria SS.ma d’Itria, di tenerci lontani i rigori della tua giustizia e di darci la luce del divino amore per confortare il nostro cuore, per fugare le tenebre della nostra ignoranza, per perseverare nella strada della nostra salvezza.
         
QUARTO GIORNO   QUINTO GIORNO   SESTO GIORNO
         
Dolcissimo e amabilissimo Gesù, che agli uomini hai manifestato che torna a te caro il titolo di N.S. d’Itria, col quale veneriamo la tua SS.ma Madre Maria, fa che sperimentiamo i benefici effetti e i salutari favori di questo glorioso e celestiale titolo e che la Regina del cielo e della terra ci difenda dalle insidie del nemico infernale, affinchè possiamo servirti fedelmente in questa vita e cantare le tue lodi nella gloria eterna.
   
Clementissimo Signore, Padre amoroso e benignissimo creatore: noi meritiamo per i nostri peccati di essere castigati con molte tribolazioni. Concedi, ti preghiamo, un sicuro rifugio nella nuova arca di Noè, che è Maria Vergine d’Itria; fa che amandola come Madre siamo meno indegni come suoi figli e, scampando alle tempeste e ai naufragi del mondo, mediante la sua protezione, possiamo arrivare alla salvezza eterna.
   
Signore delle misericordie, che per mezzo della regina Ester hai liberato gli israeliti dalla sentenza di morte proclamata dal re Assuero: ti supplichiamo per l’intercessione della Corredentrice Maria SS.ma d’Itria, tua e nostra Madre, di liberarci dalla sentenza di eterna morte, meritata con le nostre colpe, e di darci la vita della grazie, per essere ammessi alla visione beatificante del paradiso.
         
SETTIMO GIORNO   OTTAVO GIORNO   NONO GIORNO
         
Eterno onnipotente Iddio, Padre, Figlio e Spirito Santo, che coronasti la Vergine d’Itria di una corona di gloria e la dotasti di uno splendido diadema e di una potenza insuperabile: ti supplichiamo di cuore di concederci la grazia di considerarci figli devoti e fedelissimi di così eccelsa Signora! Noi tutti, con amore filiale, l’acclamiamo come Madre dei credenti e pieni di fede la invochiamo col singolare titolo di Vergine d’Itria, sicuri di essere liberati mediante la sua materna intercessione, dalle insidie sataniche, adesso e nell’ora della nostra morte.
   
Dio e Signore della nostra vita, che per liberare dal pericolo di morte l’infelice Nabal, hai disposto che discendesse, dal monte alla regale presenza di David, la prudentissima Abigail: ti supplichiamo umilmente, per la mediazione di Maria SS.ma d’Itria, che dal monte della gloria scese in mezzo ai saraceni per dare conforto e libertà al povero schiavo, di custodirci in tutti i pericoli spirituali e corporali, di ottenerci la grazia di raggiungere la gloria del paradiso.
   
O Dio, Signore dell’universo, che mosso a compassione della nostra umanità, hai voluto, in Cristo e in Maria, riscattarci dalla schiavitù del peccato, facendoti Uomo nel suo purissimo seno verginale: ti supplichiamo di concederci la grazia che l’immacolata Vergine Maria fissi con occhi di particolare benevolenza questi suoi figli, che in questo Santuario hanno partecipato alla novena di preghiere. Esaudisci, o Signore, le nostre umili suppliche, affinché, crescendo umilmente e gradualmente nella virtù di Maria SS.ma d’Itria, meritiamo, con la sua intercessione, di vederti personalmente e di adorarti nella gloria del cielo, dove vivi e regni per tutti i secoli dei secoli.

 

FONTE SITO SA ITRIA.IT

 

Commenta l'articolo con FB

Articoli simili


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi