Per salvare il sedici consiglieri regionali hanno presentato un proposta di legge per riconoscere «le manifestazioni culturali di grande rilevanza nazionale e internazionale, promosse da organizzazioni attive nel territorio regionale da almeno dieci anni».

I finanziamenti regionali, quelli dell’assessorato alla cultura e al turismo arrivano ogni anno con lentezza e uno sfasamento temporale che ci espongono in un modo che non è più sostenibile.