La “Casa della Salute” Roberto Sanna di Gavoi un hub che ha funzionato alla perfezione nella tre giorni di vaccinazione degli Over80 di Gavoi, Ollolai e Lodine.

Il tutto grazie all’ ATS, ai medici di famiglia, ai medici volontari, al personale infermieristico, il personale amministrativo, il comune di Gavoi, la compagnia barracellare, i volontari del soccorso dell’AVOS, il mezzo dell’ADI, i numerosi volontari, coordinati dalla Dr.ssa Rosetta Meloni  e dagli assessori e consiglieri comunali, che nei tre giorni hanno messo in piedi una macchina organizzativa che ha consentito la buona riuscita della vaccinazione.

Mercoledì, giovedì, venerdì, dalle 14,30, sono stati coinvolti i tre paesi limitrofi, Gavoi, Ollolai e Lodine con i rispettivi abitanti ultra ottantenni i primi destinati ad essere messi in sicurezza con la vaccinazione.

La struttura della Casa della Salute, supportata dalla massiccia organizzazione, ha retto alla grande mole di lavoro necessaria per garantire, sicurezza, privacy ed efficienza sia prima che dopo la vaccinazione.

Un clima di assoluta collaborazione tra istituzioni, personale impiegato e volontari per il bene comune e per fare fronte alla pandemia che sembra non dare tregua.

Numerosissime sono stati gli anziani coinvolti nella vaccinazione, cosi come coloro che tra i fragili e con patologie hanno potuto beneficiarne. [380 circa i vaccini effettuati]

Tutti coloro che hanno partecipato alla organizzazione, sono consapevoli che si tratta di un primo step, la vaccinazione è partita e ora di continuare velocemente nella missione, vaccinare, vaccinare, vaccinare per uscire quanto prima dalla pandemia.

Andrà tutto Bene