Sarà presentato questo sabato 4 dicembre alle ore 18, nella sala consiliare del comune di Gavoi, ospite
dell’Amministrazione Comunale, l’ultimo libro dello scrittore nuorese Graziano Siotto: “L’Orfanotrofio di Nuoro – Da Santu Predu a Cumbentu e ritorno”.


Un ritorno a casa per l’opera
che ha ricostruito, dalle oltre quattrocento lettere inedite ritrovate, inviate lungo oltre mezzo secolo dalle famiglie sarde e non solo all’orfanotrofio, la storia del più grande istituto benefico del Nuorese, fondato nel 1938 proprio da un giovanissimo gavoese, il sacerdote Don Gavino Lai.

Un istituto che, prima nel quartiere di Santu Predu e poi, dal settembre 1945, nell’ex Convento di via Manzoni, ha garantito letto, pasti caldi, un tetto e l’educazione a migliaia di bambini e bambine, orfanelli ed orfanelle ma anche studenti e studentesse del collegio San Giuseppe, cui è riservato il 50% del ricavato della pubblicazione.