Sa petha de erveche a buddiu a sa gavoesa

Sa petha de erveche a buddiu e patata e chepudda a buddiu. (sena: carota, sellere, tamata e ateros cundregos.)
Sa petha de erveche a buddiu a sa gavoesa est simple de fagher:

si ghetata sa petha cando s’ abba est buddinde.

Cando ch’est belle cotta si che calat dae su ocu si bocat su brodu a un’ateru isterzu, (cuculia o lapioleddu) e a bandas si cochent sa patata e sa chepudda paris.

Custa manera de cuchinare sa patata, ispizolada sena capoto, e sa chepudda iscrancat de che picare su sapore a sa petha.

Antonio Marchi Soru

INGREDIENTI: carne di pecora, patate sbucciate, cipolle, sale – da mangiare con il pane è fresa – se poi bagnato con il brodo di carne di pecora è meglio!

Tradotto per i continentali

Pecora a bollito con patate e cipolle alla gavoesa

La carne di pecora a bollito con patate e cipolle a bollito (senza, carota, sedano, pomodori e altri condimenti)

La carne di pecora in cappotto a la gavoesa è molto semplice da preparare: si fa bollire l’acqua, si mette la carne nell’acqua che bolle. Quando la carne è quasi cotta, si spegne il fornello e si scola il brodo in un altra pentola. Questo brodo è utilizzato per cuocere assieme le patate e le cipolle. In questo modo le patate sbucciate e le cipolle non prenderanno il sapore alla carne di pecora.