Sul’ondata di nuovi contagi in paese e nel territorio intervento del candidato a Sindaco Salvatore Lai

“Buona giornata a tutti. I numeri sul coronavirus a Gavoi sono, ad oggi, circa 40. Tanti, troppi! Giungono voci da realtà vicine, anch’esse allarmanti. Il virus si allarga a macchia d’olio in modo preoccupante, coinvolgendo diversi nuclei familiari.

Credo, come ho detto qualche giorno fa, che la situazione vada gestita da Governo, Regione e Comuni e non lasciata sulle spalle dei sindaci e dei pochi operatori sanitari: un tavolo comune di cooperazione istituzionale che metta in campo gli esperti per affrontare la situazione in modo deciso, attivando operatori, mezzi e strumenti che procedano a mappature rapide delle popolazioni interessate, con risposte e intervento altrettanto rapidi.

C’è un pauroso vuoto di organici nel settore sanitario, che costringe i pochi operatori a sobbarcarsi turni di lavoro insostenibili. È, pertanto, indifferibile chiedere l’assunzione di altro personale. Non si può affrontare questa drammatica fase in modo quasi ordinario.

Al contrario, serve una risposta straordinaria, anche per evitare che gli altri bisogni di salute dei cittadini non trovino risposte perché il Covid assorbe tutto il personale sanitario, già ridotto all’osso dai tagli irresponsabili dei decenni di cosiddetta “razionalizzazione della spesa sanitaria”.

I sindaci del Nuorese chiedano all’Assessore regionale alla Sanità, Nieddu, di attivarsi con urgenza per affrontare insieme la grave emergenza sanitaria. Ai cittadini preoccupati vanno date risposte immediate ed efficaci, ma ad essi va chiesto senso di responsabilità nell’osservare le norme, anche perché più di uno si lascia andare a comportamenti e iniziative non responsabili”.

segnalato da: Salvatore Lai, Candidato alla carica di Sindaco