Taloro inarrestabile sale ancora in classifica

Continua il volo del Taloro, che si porta solitario al 4 posto in classifica gol della vittoria di Edoardo Sedda.

TALORO – STINTINO: 1-0

TALORO: Pili M., Isoni, Pitta, Secchi, Mastio, Pili L., Sedda, Littarru, Falchi, Mele, Calaresu – A disposizone: Tilocca, Zedda, Muredda, Ladu, Dettori, Soru, Pinna; Bhecere, Caria. Allenatore Marchi.

STINTINO: Selva, Bassanetti, Fois, Defilippi, Gargiulo, Manconi, Glorioso, Pintori, Borrotzu, Muglia, Blanstenin.Allenatore: Levacovic

Reti: 22′ Edoarado Sedda

Note: espulso Pitta, ammonito Mele (diffidato) salterà la prossima trasferta.

Arbitro: Fabrizio Ramondino di Palermo (Giuseppe Ladu di Nuoro e Luca Mocci di Oristano)

Il grande freddo condiziona la partita, sassaresi spavaldi ma senza punte, gavoesi sempre in attacco ma poco concreti.

Risultato giusto in virtù di un dominio tecnico tattico della squadra di Gavoi, che ha avuto almeno 5 occasioni nette che non è riuscita a concretizzare in gol.

Nel tabellino nessuna azione pericolosa, cosi come nessun tiro in porta dello Stintino.

I migliori in campo i fuori quota, Isoni, Sedda e Littarru. La difesa ancora una volta ha fatto un egregio lavoro supportata a centro campo da Pili L. insuperabile.

Gol della vittoria di Edorardo Sedda che scambia con Littarru dribbla due difensori e insacca con tutta la rabbia dai 12 metri…meritandosi il lungo applauso del pubblico di casa.

Numerose le palle gol del Taloro…. Mele si vede negato il gol sulla linea dopo una azione tambureggiante del Taloro in area ospite, Pitta nel primo tempo ha visto levarsi dal portiere un gol all’incrocio dei pali. Calaresu a porta vuota dopo una azione solitaria spara fuori.

Continua la striscia positiva del Taloro, imbattuto dalla 2ª di giornata, 14° risultato utile consecutivo in campionato. Il record del rossoblu in 18 campionanti di eccellenza. 28 punti a una giornata dal termine del girone di andata non sono male…32 punit di Cirinà sono alla portata.

Domenica prossima fine del girone di andata a con la trasferta a Samassi.

 Ale Taloro Alè