Il Taloro gioca bene ma è sconfitto,

FERRINI-TALORO 2-1 Calaresu (T), A. Usai (F), M. Argiolas (F)

Arbitro: G. Caggiari di Cagliari (A. Anedda e G. Sanna di Cagliari)

FERRINI: Galasso, Mudu, Piselli, Aresu, Jah, Cuccu, Mainas, Bonu, Podda, Usai, Argiolas F.

TALORO: Pili M., Muredda, Ordriguez, Secchi, Mastio, Camara, Littarru, Bechere, Isoni, Claresu, Mele. a disposizione: Tilocca, Falchi, Dettori, Delussu, Ladu, Pitta, Sedda – Allenatore Romano Marchi.

Taloro in campo dal primo minuto, con sei fuori quota, gioca, lotta e passa in vantaggio…ma la Ferrini molto motivata porta a casa i tre punti, che potrebbero valere la salvezza diretta.

Taloro con tanti giovani in campo dal primo minuto, con i big in panchina pronti ad entrare nella ripresa.

La Ferrini alla partita della svolta, con addosso il fiato del Tonara, non sbaglia la partita e dopo essere stata sotto, recupera immediatamente, il vantaggio di Calaresu, ribalta il risultato nella ripresa.

Primo tempo termina 1-1, con il Taloro che passa in vantaggio con Calaresu. Palla al centro e la Ferrina agguanta subito il pareggio con Usai, mentre il Taloro ancora festeggia.

Nella ripresa, la Ferrini motivatissima, vista la situazione in classifica, spinge alla ricerca della vittoria, i giovani del Taloro si disimpegnano egregiamente, ci pensa il marpione goleador Argiolas a regalare la vittoria alla squadra di Cagliari. Vittoria che allontano lo spauracchio dei play-out.

Per il Taloro un buon primo tempo, con grinta, geometrie di gioco che hanno costretto la Ferrini ad inseguire, secondo tempo sotto tono.

Ottenuta la salvezza matematica, l’attenzione della tifoseria e dirigenza si sposta ora verso la nuova stagione.

Domenica arriva a Gavoi la Monastir Kosmoto.

Ale Taloro Alè