IL CAPITANO MELE TRASCINA IL TALORO

LA SQUADRA DI GAVOI PIEGA IL FORTE MURAVERA …PER LA SALVEZZA SI LOTTA FINO ALLA FINE

Prestazione tutta cuore e agonismo del Taloro Gavoi che torna alla vittoria dopo oltre tre mesi di digiuno. 2-1 al Muravera

In Gol Pitta nel primo tempo e Cissè nel secondo, di Nieddu il gol della bandiera per il Muravera. Pubblico delle grandi occasioni a Gavoi a sostenere la squadra in difficoltà. Prestazione di Cuore dei giocatori rossoblu di Gavoi che tengono il passo delle squadre in lotta per non retrocedere. 

CAMPIONATO DI ECCELLENZA REGIONALE

8° GIORNATA DI RITORNO TALORO GAVOI – MURAVERA 2-1

 

               UNA VITTORIA CONQUISTATA CON IL CUORE, MA CHE RISCHI NEL FINALE.

 

TALORO: Tilocca, Pitta, Biscu, D. Mastio, R. Mastio, Secchi, Cissè ( 44’ St Sedda ), Delussu, Falchi, ( 36’ St Bonicelli ), Manca, Mele. In panchina: Ruggiu, Zedda, Satta, Isoni, Check Ismael. All. Marchi.

MURAVERA: Floris, Zugliani ( 19’St Taccori ) Lampis, Massesi, Piccarreta, Bruno, Suraji, Onano, Nieddu, Boi, Mura ( 19’ St Zinzula). In panchina: Atzori, Madeddu, Oliveira, Porru . All. Oliveira.

ARBITRO: F. Cozzolino di Oristano ( Assistenti: Ladu e Corda di Nuoro )

RETI: 8’ Pt Pitta, 13’ St Cissè, 31’ St Onano

Pre gara: La settimana appena trascorsa ha dato impietosi verdetti per le due squadre che cercano di riparare un girone di ritorno iniziato con il freno a mano tirato. Non è un buon momento per Oliveira, che cerca di dare coraggio ai suoi ragazzi dopo la pesante sconfitta interna di Domenica scorsa contro la Ferrini che ha portato anche il taglio del Francese, Legname, in gol all’andata e di Chris El Hadji Gueye acquistato a Dicembre dal Calangianus, accusatI di scarso attaccamento alla maglia. Il mister è chiaro: voglio gente che lotta, si impegni e giochi per il Muravera, i play off sono alla nostra portata e sarebbe un suicidio mollare proprio ora dopo i salti mortali dovuti fare ad Agosto ( la squadra del Sarrabus era stata prima inserita e poi esclusa dal campionato di serie”D”). ma i 6 punti ottenuti, in 7 gare, nel girone di ritorno sono un brutto campanello d’allarme e se si vuole ambire ai piani alti ci vuole ben altro, c’è bisogno di tutt’altro approccio e impegno per tutti i 90’ minuti

In casa rossoblu tutti sperano in una vittoria, per tanti motivi, primo su tutti staccarsi ulteriormente dalla retrocessione diretta ora lontana 4 lunghezze, sarà una guerra di nervi tesi, restano 8 partite ( 5 in casa: Muravera – Samassi – Valledoria – Atl. Uri e Guspini-Terralba e 3 fuori: Sorso – Ferrini Cagliari – Castiadas) e bisogna conquistare 13/14 punti, il gioco si fa duro e il Maristiai dovrà essere il solito valore aggiunto, il resto dovranno farlo i calciatori che scenderanno in campo, poi certo gli 8 gradini andranno fatti ad uno a uno ma iniziare posizionando bene il piede sul primo sarebbe molto importante.

Oggi non serviva il bel gioco, servivano solo i tre punti è così è stato anche se negli ultimi minuti sono stati al cardiopalma con il Muravera che poco aveva fatto durante la gara e che invece ha rischiato di portarsi via un pareggio. Taloro subito con le idee chiare, passano 8’ è arriva il vantaggio, Pitta risolve una mischia in area scaricando un destro che non dà scampo a Floris. La risposta è immediata, infatti al 12’ Piccarreta calibra una punizione sulla testa di Lampis che salta bene ma indirizza male sopra la traversa. Il secondo sussulto arriva al 25’ quando Onano prova un destro dalla distanza molto pericoloso.

Un minuto dopo Bruno, su punizione sfiora il palo di destra con Tilocca ben appostato.

AL 34’ si rivede il Taloro, con Falchi, che   riceve a centrocampo serve Mele sulla destra che crossa per Manca, l’attaccante vede ribattersi il tiro a tre metri dalla porta. AL 36”Nieddu, oggi in ombra, segna ma Cozzolino su segnalazione del guardalinee annulla per fuorigioco. Al 41’ Pitta ci prende gusto e sfiora la doppietta con un tiro che sfiora l’incrocio alla destra di Floris.

RIPRESA Al 5 ’ Nieddu recupera una palla a centrocampo, si accentrata, tira ma Tilocca è posizionato bene e blocca. AL 10’ Manca vede Cissè, lo serve ma Lampis capisce tutto e recupera.Tre minuti dopo l’attaccante Nuorese ripete la giocata sul compagno che è bravo ad evitare il fuorigioco e a freddare Floris con un sinistro di rara precisione. I due rossoblù si ritrovano dopo un minuto ma questa volta la conclusione è fuori. 19’ Esce Mura entra Zinzula. Esce Zugliani entra Taccori, il tecnico ospite vuole più freschezza e incisione nelle fasce per tentare il tutto per tutto, inoltre il Difensore Bruno viene spostato sulla linea di attacco per sfruttare i suoi formidabili colpi di testa. Al 20’ Cissè è un fulmine, scatta dalla trequarti, si presenta solo davanti a Floris che compie un miracolo ed evita la terza segnatura. Gol sbagliato, gol subito, al 31’ Onano prima cicca di testa un corner dalla destra ma nella confusione che si crea in area trova lo zampino per accorciare le distanze. 36’ Esce Falchi entra Bonicelli. Al 41’il Muravera pareggia , guarda caso con Bruno, di testa, ma l’arbitro annulla. Vibranti proteste del Muravera per il gol annullato, ne fa le spese Massesi che viene espulso. Al 43’ il nuovo entrato Zinzula sfiora ancora il pareggio calciando dal limite. Esce Manca entra Satta Al 45’ Onano sfiora il palo di testa su un uscita di Tilocca. Al 46’ esce Cissè entra Sedda, la partita non offre più niente, e al 90’ in casa Taloro tutti possono esultare, tre punti d’oro ed ora a Sorso, a testa alta.

sempre solo ALE TALORO ALE’

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"