“A chi serve lo spreco del cibo” è questo il titolo dell’articolo della gavoesa Michela Marchi pubblicato nel nuovo supplemento ambientale “Gambero Verde” all’interno del quotidiano “Il Manifesto”. 

L’articolo pubblicato dal quotidiano Comunista “Il Manifesto”, affronta le problematiche legate allo spreco del cibo, sia dal punto di vista sociale che dal punto di vista economico. Può essere letto anche online presso il sito del Manifesto.it

Qui sotto un’estratto finale dell’articolo: “Assicurare il diritto alla sovranità alimentare non significa dunque produrre di più, ma diffondere educazione alimentare, sostenere produzioni ecologiche e canali di distribuzione diretti e solidali. In poche parole, abbattere gli sprechi.” 

Michela Marchi, di Gavoi, lavora presso la Slow Food Italia* con sede a Bra (Cn) nella mitica via della Mendicità Istruita, rivestendo l’importante ruolo di Capo Redattore del sito web Slow Food (www.slowfood.it). 

La Slow Food è una associazione internazionale no profit impegnata a ridare valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi