CAMPIONATO DI VOLLEY 1° DIVISIONE FEMMINILE
GIRONE NUORESE – 6° GIORNATA DI ANDATA
SAN GAVINO GAVOI – ASD BOLOTANESE 1-3
( Parziali 19 -25 26-24 15-25 17-25 )

Grande e superba partita della Bolotanese che resta imbattuta e a punteggio pieno.La PSG Gavoi cresce, offre un bel gioco, vince un set e rende vita dura alla capolista.

San Gavino Gavoi: 1 Angela. Zedda, 4 Anna Sedda, 6 Chiara Soru,7 Giovanna Garau,8 Anna Marchi,10 Elisa Pira,
11 Martina Pira, 12 Beatrice Pira, 15 Giulia Sedda,
18 M.Gavina Perre, 21 Cugusi Carlotta. 17 Michela Dettori e 13 Chiara Crisponi ( Liberi )All. Cossu Dirigente. Enzo Garau
Bolotanese: V. Careddu, C. Cocco, A. Corda, G. Deriu, M. Latte,P. Latte, D.Manconi, R. Mereu, D. Motzo, G. Nieddu,
S. Nieddu, M.L Rubatta. All. Fabrizio Tanchis Dirigente: Pes
Arbitro: Laura Fois
Ai referti: Spagnolo Giulia e Stefania Mura.
Gavoi: Chi si aspettava una passeggiata o un risultato scontato si sbagliava. E’ vero che la squadra di Tanchis arrivava a Gavoi ricca di 5 vittorie su 5, è vero che per molti addetti ai lavori è una possibile candidata al salto di categoria ma è anche vero che per quello che si è visto in campo, tutto, da qui alla fine, può succedere, nel senso che le piccole crescono e le possibile favorite non avranno vita facile a confermare le posizioni fino ad ora occupate.
Ne gioverà il campionato, che avrà un livello diverso e godrà di pronostici inaspettati nel suo prosieguo, da qui a Maggio ne vedremo delle belle.
La gara assistita ieri da un pubblico sempre più numeroso e caloroso è stata bellissima, forse la migliore disputata dalla San Gavino, nonostante l’esito finale, dall’inizio della stagione.
Senza paura, a muso duro, con energia e vigore, armi essenziali quando hai di fronte la squadra che comanda il girone Nuorese. Si è assistito a belle giocate, recuperi inimmaginabili, schiacciate e soprattutto difese da applausi, da ambedue le parti, punti decisi sotto rete dopo eterni secondi e tanto altro ancora. Una bella partita, un Sabato da rivedere.
Set: Sono stati quattro e tutti combattuti, solo nei finali cI sono stati gli allunghi, risultati poi decisivi per l’aggiudicazione dei parziali. Assoluta parità in campo anche se le accelerazioni impresse dalla squadra ospite affievolivano spesso le speranze di rimonta delle atlete locali, spesso benevole nel regalare punti alle già quotate avversarie, che ringraziavano.
Bolotanese sempre in vetta alla classifica, squadra ben organizzata con delle ottime individualità, su tutte Manconi , Deriu e S. Nieddu autentico martello sotto rete. Molto bene tra le file di casa Anna Sedda che dalla seconda linea a spesso impensierito la retroguardia ospite.
La dirigenza è felice per il cammino fino ad ora percorso, le prestazioni della squadra crescono e il tutto fan ben sperare per il proseguo del campionato. Forza PSG Gavoi
.
A fine gara abbiamo incontrato Fabrizio Tanchis, allenatore della Bolotanese.
Ciao Marco, inizio con una premessa, voglio congratularmi con te e tutta la società per l’idea che avete avuto nel dare risalto al nostro sport.
D: Bella gara, divertente e a tratti altalenante nel punteggio. Ti aspettavi un Sabato diverso?
R. Non vi conoscevo , quindi era lecito aspettarsi situazioni nuove e impreviste.La vostra classifica dice che bisogna affrontarvi con tutte le cautele del caso. Ci avete creato difficoltà e avete sempre avuto una buona propensione al gioco. Siete una squadra molto “immorale” nel senso che vi fermate facilmente ma nel complesso avete un’ottima prospettiva davanti.
Diciamo che è stato un Sabato difficile ed il merito è vostro.

D: Hai in squadra un mix di esperienza, che fa la differenza, e una nutrita schiera di giovani atlete. Ricetta giusta per questo campionato?
R. Credo che un mix di esperienza e gioventù sia importante in generale a prescindere dal livello in cui si gioca. La nostra componente di esperienza ci sta aiutando molto e le ragazze più giovani da loro hanno la possibilità di attingere esempi positivi. L’importante è che in palestra si venga con lo spirito e l’entusiasmo giusto. La squadra innanzitutto, se si raggiunge questo equilibrio non ci saranno più giovani e vecchie ma solo un’entità con un unico scopo.

D: Avendo a disposizione, come tesserate, un Under 16, consiglieresti alla dirigenza un iscrizione nelle massime serie oppure ad un campionato di categoria minore con atlete di pari età?
R. Sono sicuro che il campo sia il migliore fattore allenante e quindi consiglierei di fare tutto il percorso giovanile oltre anche ai campionati più impegnativi. Le giovani trovano certezze con il confronto continuo e soprattutto nei campionati giovanili si ha la possibilità di una crescita consona alle loro possibilità. Giocare campionati superiori serve ad alzare l’asticella della loro crescita. Quindi avendo la possibilità consiglierei vivamente entrambe le esperienze.
Sabato, in un momento del match, avevamo in campo 4 under 16 e Domenica sera giocheranno con le pari età di Bitti.

D: Guardando la classifica si denota quali squadre, da quì alla fine, lotteranno per il salto di categoria. Oltre a voi e Le Torri Tortolì pensi che Gonone Dorgali e Sorgono possano inserirsi nella lotta promozione?
R. Per il salto di categoria non saprei bene cosa rispondere. Ogni partita cela le sue difficoltà e mantenere certi equilibri non sarà facile. Per noi l’importante e lottare contro chiunque, alla fine guarderemo il risultato finale. Le squadre da te citate sono delle realtà sportive importanti e legittimamente credo che se la possano giocare con tutte.

D: Sei un grande conoscitore del volley sardo, da anni.
Noti miglioramenti ? Cosa consiglieresti al movimento?
R. Sono nel giro da oltre 30 anni e purtroppo devo dire che gli ultimi anni abbiamo avuto un calo di qualità nel movimento in generale, forse dovuto a cause diverse come il decremento demografico , così come il confronto con nuove iniziative sportive che creano concorrenza. A mio avviso il movimento deve continuare con maggiore insistenza sia nel reclutamento dei giovani che nella formazione professionale dei tecnici e dei dirigenti che sono il terminale di riferimanto dei nostri giovani.

Ringraziamo Fabrizio per la disponibilità e la competenza dimostrata.
A lui e alla Bolotanese un felice augurio per il futuro.

6° Giornata di Andata:
Cedrina Orosei – Villagrande 0-3 ( 10-25 12-25 19-25 )
Club Dorgali – Gonone Dorgali
Sorgono – Silanus
Bortigali – Le Torri Volley Tortolì.

CLASSIFICA:
Bolotanese 18, Le Torri Tortolì e Sorgono 12, Gonone Dorgali 9, San Gavino Gavoi 8, Silanus e Villagrande 6, Club Volley Dorgali 4, Cedrina Orosei 3, Bortigali 0.

7° Giornata di Andata.
Bolotanese – Club Volley Bortigali
Villagrande – San Gavino Gavoi
Gonone Dorgali – Cedrina Orosei
Silanus – Club Volley Dorgali
Le Torri Tortolì – Sorgono.
Nella foto la Bolotanese

Marco Micheli per Psg Gavoi.